Tag

, , , , , , , ,

Gaffe del ministero della Giustizia. Il procuratore capo della Repubblica, Bruno Caccia, fu ucciso il 26 giugno 1983 dalla mafia a Torino, e non dal terrorismo. Il breve comunicato è siglato GS, che sarà l’addetto stampa autore delle due linee, dell’ufficio stampa del ministero retto da Paola Severino. Due linee in cui è presente un errore grossolano, che in quest’epoca di tecnici dovrebbe essere evitato, o corretto all’istante.

Per l’addetto stampa dell’ex ministro Maria Stella Gelmini successo un casino quando scrisse del tunnel che dal Gran Sasso finisce al Cern di Ginevra.

Annunci