Tag

, , , , , , , , , , ,

Se in Italia abbiamo la casta dei politici che negli anni è riuscita ad aumentare i propri privilegi e renderli inattaccabili, negli Stati Uniti c’è la casta dei militari. A dimostrare quanto sia diventata dispendioso questo settore negli Usa è un articolo del New York Times sui possibili tagli al budget del Pentagono, in soldoni del ministero della difesa americano.

Un argomento che dovrebbe interessare in questi giorni in cui si dibatte molto sull’acquisto di 131 aerei militari F35 per un costo di oltre 15 miliardi di euro fino al 2026. A quanto vedo su internet, solo Federico Rampini su La Repubblica e America24 hanno ripreso la notizia. Via 450 miliardi di dollari in dieci anni, -8% nel bilancio del Pentagono. Tra i tagli c’è anche quella di ridurre proprio l’acquisto degli F35 Joint Strike Fighter prodotti dalla texana Lockheed Martin.

The chief target for weapons cuts is the F-35 Joint Strike Fighter, one of the most expensive weapons program in history. The Pentagon has plans to spend nearly $400 billion to buy 2,500 of the stealth jets through 2035, but reductions are expected.

The debate centers on how necessary the advanced stealth fighter really is and whether missions could be carried out with the less expensive F-16s. The main advantage of the F-35 is its ability to evade radar systems, making it difficult to shoot down — an attribute that is important only if the United States anticipates a war with another technologically advanced military.

Ma oltre a questo, c’è una frase da incorniciare. Sembra uscita da un film d’azione girato a Hollywood, o se preferite da American Dad.

‘If we allow the current trend to continue,’said Arnold L. Punaro, a consultant on a Pentagon advisory group, the Defense Business Board, who has pushed for changes in the military retirement system, ‘we’re going to turn the Department of Defense into a benefits company that occasionally kills a terrorist’.

Ecco.

Annunci