silvio-berlusconiMi ha scritto una studentessa di scienze politiche della Sorbona, una ragazza che deve fare l'orale del concorso d'ammissione alla scuola di giornalismo di Lille, una delle più importanti e antiche in Francia. Mica cazzi.
Mi chiede qualche aiuto per quanto riguarda Berlusconi, soggetto sul quale ha delle difficoltà. Sapesse quante ne abbiamo noi in Italia.

In pratica, vorrei dare a questo soggetto l'angolo "Berlusconi e la democrazia" e parlare del fatto che quest'uomo, che è uno dei più ricchi el paese e che possiede i media, è però riuscito a darsi una credibilità politica.
Le domande sarebbero: come definire la democrazia attuale in Italia? Possiamo parlare di telecrazia? I poteri finanziari e mediatici di Berlusconi possono coniugarsi con una democrazia degna di questo nome?
Che ne pensa la popolazione in Italia? Quali sono le critiche rivolte a Berlusconi?

Insomma, in poco dovrei riassumere due-tre libri di Sartori, qualche decina di libri di Travaglio, le analisi di Marc Lazar…
Appena metto insieme due frasi le pubblicherò anche qui.

Annunci