ghini amici mieiAh, i giovani di oggi, tutti Facebook e mdma. O forse no. Forse c'è qualche speranza. C'è qualche speranza se un ragazzino di Pistoia, in visita con la classe sul set di "Amici miei…come tutto ebbe inizio" si ribella alla versione  cinepanettona fatta da Neri Parenti di uno dei capolavori della commedia all'italiana.
«Amici miei non è un cine-panettone. Dovresti vergognarti!», urla un ragazzo all'indirizzo di Massimo Ghini durante una pausa delle riprese. Ghini s'è pure incazzato col ragazzetto, manco fosse Giovanni di Aldo, Giovanni e Giacomo che fa le sfide coi bambini ed esulta della vittoria.
Invece che dimostrargli che è un attore comico e merita la parte, quindi anziché fargli una supercazzola, Ghini gli ha detto: «Sei giovane, spero metterai la stessa indignazione nella vita di tutti i giorni, occupandoti dei problemi veri. Se devi dire una cosa dimmela in faccia, non nasconderti dietro ai tuoi compagni di classe»

Fatto sta che quindi 'sti giovanotti di oggi non sono solo buoni ad aprire gruppi di protesta su Facebook. Ogni tanto c'è qualche caso raro che riesce a indignarsi di più. Gli diamo un David di Raffaello?

Annunci