Bene bene, aumentano i numeri di europarlamentari, aumentano i loro compiti e aumentano anche i costi.
Come riportano il Financial Times ed
European Voice, il Parlamento europeo ha approvato l’assunzione di 150 persone per lo staff a un costo di  13.4 milioni di euro, e di aumentare gli assegni mensili degli eurodeputati di 1.500 €, raggiungendo un salario di 19.040 €.

Si precisa che gli aumenti saranno compensati con dei tagli al budget, come la riserva di 4 milioni per gli immobili e che:

Il costo totale dei nuovi "posti di Lisbona" ammonterebbe a 13,4 milioni di euro, che rappresenta lo 0,8% del bilancio del Parlamento per il 2010, pari a un totale di 1,6 miliardi di euro.

 

Certo,  "rappresenta lo 0,8% del bilancio del Parlamento", che in termini percentuali è davvero poco, ma in termini assoluti è un aumento dei costi già alti di un parlamento colossale.

Annunci