Immaginatevi un leader politico, un primo ministro, che scompare in mezzo ai casini giudiziari, li affronta e – a un passo dalla fine di questi – dichiara di voler tornare al potere, magari pulito.

Non sto parlando di Silvio Berlusconi. In Italia questa è fantapolitica. Si tratta di Dominique de Villepin. I procuratori hanno chiesto 18 mesi con la condizionale. Lui spera di uscirne, per poter tornare sulla scena politica e porsi come "alternativa repubblicana" a Sarkozy.

Annunci